Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Moschea a Pinerolo. “Nessuna bufala, è tutto vero: archiviazione e stop alla costruzione”.

09/08/2017 18:54

 

 

Bufala o verità sull’archiviazione del progetto della moschea Tauba a Pinerolo? 

(leggi qui:  https://goo.gl/GUHnrM). Per dare una risposta al quesito lasciamo spazio non alle interpretazioni di un assessore, di giornalisti o politici, bensì della legge. Ed è proprio la legge che smentisce la “bufala” e dà ragione a Caffaratto.

Tra le varie norme c'è  anche il Dpr 380 del 2001 che prevede che l’integrazione deve avvenire entro 30 giorni dalla richiesta del comune. Se ciò non avviene la pratica viene immediatamente archiviata (dicasi immediatamente). La pratica edilizia bisogna ripresentarla (se uno vuole) per intero,  magari inserendo  le integrazioni richieste. Di fatto, piaccia o no all’assessora, prevale sempre la legge.

Anche  l’ufficio settore urbanistica -  Edilizia Privata del comune di Pinerolo parla di archiviazione. Che facciamo?

Sta di fatto che c’è lo stop alla costruzione della moschea e questa è, e rimane, la notizia. Dunque la notizia è vera  e c’è. Che piaccia o no.

Intanto pubblichiamo il comunicato stampa della Lega Nord di Pinerolo.

COMUNICATO STAMPA

 

In merito agli sviluppi giornalistici sulla richiesta del Permesso di Costruire per la Moschea Tauba,

la Lega Nord di Pinerolo precisa quanto segue:

 

In data 8 agosto 2017 l’arch. Alice Pregliato del Settore Urbanistica - Ufficio Edilizia Privata, tramite mail, ha comunicato al consigliere Gualtiero Caffaratto:

“ad oggi non sono pervenute le integrazioni richieste con nota del 29/06/2017. Provvederemo, in settimana, a formalizzare l’archiviazione della richiesta “.

Ciò relativamente alla richiesta di Permesso di Costruire per cambio di destinazione d’uso dell’immobile sito in via Juvarra n° 32, presentata dalla macelleria S.M.S.M. SNC DI CHTAIBI AISSAM.

In calce alla richiesta di integrazioni del 29/06/2017, a firma del Dirigente del Settore Urbanistica ing. Antonio Morrone, è presente il seguente preavviso:

“Qualora la pratica non sia integrata con i documenti mancanti entro 30 giorni dal ricevimento della presente, ai sensi dell’art. 7 della Legge 69/2009, la stessa verrà diniegata; pertanto la presente è da considerarsi quale preavviso di diniego ai sensi dell’art. 10 bis della Legge 241/90 e s.m.i., in quanto la documentazione non è completa.”.

 

e rivendica

 il merito di aver dato evidenza pubblica alla denuncia di carenze progettuali, che sono state alla base della richiesta di integrazioni da parte degli Uffici Comunali. Tale denuncia è stata messa in sottordine da violente e gratuite accuse di “razzismo” e “xenofobia” (parole ormai che fanno “tendenza”) rivolte al consigliere Gualtiero Caffaratto.

 La Lega Nord continuerà a vigilare sul percorso amministrativo al solo scopo di assicurare   che il rispetto delle norme valga per tutti i cittadini.

 

Pinerolo 9 agosto 2017        

 

Il segretario della Lega Nord                                       Il Consigliere Comunale

       Sezione di Pinerolo                                                        della Lega Nord

         Maurizio Bianchi                                                     Gualtiero Caffaratto

Commenti