Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Elezioni RSU TEKFOR: ALP ha perso, definitivamente, i suoi valori

07/12/2017 12:17

Nei giorni scorsi si sono tenute le elezioni delle RSU in Tekfor ed il risultato è stato un buon risultato per il FALI (aderente al FISMIC) che ha ottenuto 4 RSU, una perdita per la FIOM, che ha ottenuto 1 RSU e prima ne aveva due ed una conferma per la FIM che aveva 1 RSU prima e l’ha confermata. Nei giorni scorsi sono comparsi comunicati di ALP (sindacato aderente ai CUB) in cui, pur senza aver partecipato alle elezioni, e dopo aver invitato al boicottaggio, vuole dare “lezioni di democrazia”.

 

Ho creduto per un lungo periodo – dichiara Cristina Maccari, operatrice FIM CISL di Pinerolo- che ALP fosse un sindacato legato al territorio ed ai valori che contraddistinguono il Pinerolese. Purtroppo però in questi anni ho dovuto ricredermi constatando che il confronto, il rispetto della democrazia, la coerenza, che contraddistinguono la maggioranza dei nostri concittadini (eredi di una cultura di integrazione e partecipazione) non sono rispecchiati nel loro modo di fare sindacato. “

“In ZF, ex Sachs, ALP ha partecipato alle elezioni dei delegati –aggiunge Maccari- ed ha avuto un RSU eletta. Poteva fare la stessa cosa in Tekfor, partecipando alle elezioni,  invece lì ha deciso liberamente di non presentare una lista e di mantenere i suoi delegati nominati da un funzionario esterno del Sindacato e confermati da un Giudice: c’è una profonda differenza tra farsi “eleggere” dai lavoratori e farsi “nominare” da un sindacalista esterno alla fabbrica. ALP ha boicottato le elezioni, senza però riuscirci perché la maggioranza dei lavoratori ha votato: il boicottaggio è il contrario della democrazia. Invitare a boicottare è offendere l’intelligenza dei colleghi. Se si vogliono cambiare le cose si deve “partecipare”, ci si deve mettere in gioco. Basta con i sindacalisti che stanno comodi su una poltrona e danno i voti agli altri sindacati che ci mettono ogni giorno la faccia e si danno da fare!!! ALP ha boicottato anche Metasalute (il sistema di sanità integrativa gratuita per i lavoratori metalmeccanici) facendo perdere tanti soldi ai lavoratori Tekfor che vi hanno rinunciato e che quindi non possono chiedere nemmeno i rimborsi dei Ticket Sanitari per sé e per i famigliari a carico.“

“Non serve perdere altro tempo su questo argomento; constato solamente con amarezza che, nel rispetto reciproco, si  potrebbero fare delle buone cose. Invece diffondere odio e sospetto non fa il bene dei lavoratori.”  

“In Tekfor –conclude Maccari- la strada è ancora tutta in salita ma la FIM ci metterà, come sempre, tutto l’impegno e la competenza possibili per dare risposte alle lavoratrici e ai lavoratori.”                                

                                                                                                                    Cristina Maccari

      FIM-CISL Pinerolo

Commenti