Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Al cane senza museruola niente carnevale. Polemica a Osasco

11/02/2018 17:41

di Federico Lerza

Osasco. La domenica colorata del carnevale di Osasco ha raccolto centinaia di persone e bambini in maschera. Iniziativa molto interessante, peccato per un episodio che ha coinvolto il sottoscritto. Quando si dice che oggi le cose per gli animali sono cambiate: ovvero libero accesso nei luoghi pubblici, e c'è chi crede che sia veramente cosi. In parte, forse. Già , perché dopo aver chiesto educatamente all’organizzazione se il mio cane ( pastore tedesco di 1 anno - nella foto - ) potesse entrare, dapprima mi è stato accordato il permesso per venirmi prescritto poco dopo una volta giunto all’interno dello spazio della manifestazione. Vi racconto meglio. Con il cane al guinzaglio sostavo in uno spazio aperto e non a contatto con le persone. So che un cane di una certa mole può destare paura, anche se buono. Ad un tratto una persona vestita da clown mi si è avvicinato intimandomi di mettere la museruola all’animale ed invitandomi , non in maniera "cordiale", ad andarmene. Specifico che la normativa (ordinanza Martini 2009 ) all’articolo 1 recita : il conduttore di un cane deve far indossare la museruola qualora l’animale rappresenti un pericolo  per l’incolumità della gente ed è facoltà delle AUTORITÀ COMPETENTI richiedere l’apposizione. Mi chiedo: quale autorità avesse il personaggio in questione e quale oggettivo pericolo potesse rappresentare un cucciolone? Polemiche a parte , ciò che stupisce è che vi sia stata una profonda discrepanza fra chi ha autorizzato l’ingresso del cane allo stato “ naturale “ ovvero senza museruola ma regolarmente detenuto al guinzaglio e chi , quasi fosse un tutore dell’ordine,  ha fermato un padre di famiglia e additato come un menefreghista delle regole sociali . Mi domando ancora: che senso ha domandare se ci si può inoltrare con il proprio amico fedele se poi tanto la concezione è quella di essere considerato un maleducato ? Peccato,  perché la festa è sicuramente riuscita , un po’ meno la coerenza e la comunicazione fra persone.

Federico Lerza

Commenti