Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Daniela Ruffino contro il M5S: Salvini non è intercambiabile con il PD.

11/04/2018 10:30

Il "capo" del M5s dovrebbe cominciare, per candidarsi a palazzo Chigi, a nutrire un po' più di rispetto per i suoi avversari, in particolare per quelli che ritiene o spera di farsi alleati. Il mantra grillino per cui le porte sono aperte al confronto con il PD e con la Lega è offensivo per entrambi gli interlocutori e, per quanto riguarda Forza Italia, è offensivo verso l'intero centrodestra. Salvini è il candidato premier della nostra coalizione, con lui abbiamo condiviso un programma chiaro in 10 punti e in quel programma non c'è traccia di una qualsiasi possibile alleanza con il PD o con i Cinquestelle.

La via imboccata da Di Maio, con il veto irricevibile nei nostri confronti, è fatta per allungare i tempi della formazione del governo nella speranza di disarticolare i due interlocutori che più teme - cioè Forza Italia e il PD - per fantasticare alleanze tra due forze che sono state premiate dagli elettori sulla base di programmi inconciliabili e contrapposti. Chi dà per scontata un'intesa fra il M5s e la Lega senza Forza Italia e Fratelli d'Italia ha messo il carro davanti ai buoi. I tempi della crisi sono nelle mani dei partiti, se sapranno mostrare responsabilità, altrimenti tornano nelle mani sicuramente responsabili e affidabili del presidente della Repubblica.

Commenti