Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Elezioni RSU SKF: la FIM raddoppia

11/05/2018 12:42

“Alle elezioni SKF negli stabilimenti Pinerolesi, con circa 2500 addetti, la FIM raddoppia le RSU passando 4 a 8 RSU con un risultato straordinario nel “cuore produttivo” dell’azienda: lo stabilimento di Airasca, prendendo una RSU nel collegio Operai e raddoppiando i voti, da 34 a 85, a scapito della Fiom che passa da 2 a 1 RSU scendendo da 134 voti a 82 voti” “inoltre dopo dieci anni conquista anche una RSU tra gli Operai dello stabilimento di Avio & Precisi di Villar Perosa dove la Fiom perde un seggio che passa alla FIM” “Inoltre conquista una RSU nello stabilimento di Pianezza, sempre a scapito della Fiom che scende da 2 a 1” “la FIM diventa la prima Organizzazione Sindacale Confederale scavalcando la Fiom, dopo il Fali che però su 33 RSU complessive non ha più la maggioranza assoluta” “Il risultato raggiunto è il frutto delle scelte che la FIM ha fatto sin dal 2013 con gli accordi su BOI (Redditività) e CIMB (Produttività e Qualità) che dal punto di vista salariale sostituiscono e integrano l’aumento del Contratto Nazionale in paga base. Gli accordi furono lungamente osteggiati da Fiom e Uilm, che li firmarono solo nel 2016. I lavoratori hanno capito che un Sindacato quando è coerente e coraggioso nelle scelte va premiato; essere ondivaghi e contradditori non porta risultati” “in SKF, che ormai da anni macina utili e distribuisce salario attraverso gli accordi aziendali, va rafforzato il Sindacato Partecipativo per rendere efficace nell’azione e nei risultati, per i lavoratori, l’azione sindacale”

Claudio Chiarle Segretario Generale FIM-CISL Torino e Canavese

Commenti