Facebook Twitter Youtube Feed RSS

“Urgente riattivare tribunale di Pinerolo.” L’on. Ruffino lo chiede al ministro

11/07/2018 10:26

Oggi, la deputata di Forza Italia Daniela Ruffino sottoporrà al ministro, la richiesta della riapertura del tribunale di Pinerolo. Un tribunale che è stato chiuso quando al governo della città di Pinerolo c’erano uomini che facevano riferimento al Governo Nazionale targato PD. La Zanoni si era presa l’impegno di salvarlo (durante la sua penultima campagna elettorale) e abbiamo visto com’è finita. Adesso la deputata di Forza Italia Daniela Ruffino prova a rimettere all’attenzione del Governo la questione Tribunale di Pinerolo.

“ La chiusura del Tribunale di Pinerolo, che aveva, nella sua competenza territoriale, un bacino di circa 200 mila abitanti e 58 Comuni, - dichiara Daniela Ruffino - è stato un duro colpo per l'amministrazione della giustizia. Quella decisione, adottata dal governo Monti nel lavoro di revisione della geografia giudiziaria allo scopo di ottenere risparmi importanti, non ha prodotto i risultati attesi per le casse dello Stato, ha invece comportato costi enormi per la popolazione e danni ingenti per quanto riguarda i tempi della giustizia visto che l'accorpamento con Torino ha ulteriormente appesantito i lavori di questo Tribunale e imposto, a chi abitava, per esempio, nel Comune di Sestriere spostamenti superiori anche ai 100 km per una causa civile o anche solo per richiedere un certificato giudiziario. Tra l’altro l’edificio sede del Tribunale di Pinerolo - attualmente vuoto – era, ed è, di proprietà comunale, ed era stato ampliato proprio nell’imminenza della chiusura. Per queste ragioni ho presentato un'interrogazione al ministro della Giustizia per chiedere la riapertura del Tribunale di Pinerolo: trattandosi del solo, possibile rimedio per alleggerire il Tribunale di Torino e restituire ai cittadini il diritto a una giustizia dai tempi più umani.  La stessa richiesta mi preparo a fare per Susa. Chi ridisegnò 6 anni fa la geografia giudiziaria dei Tribunali non ha tenuto conto della geografia fisica delle vallate piemontesi e della loro rete viaria. I migliori risparmi e la migliore efficienza per la giustizia si ottengono riducendo i tempi e i disagi per i cittadini. Questo capitolo è parte del cosiddetto "contratto di governo" fra Lega e M5S. I cittadini attendono che esso trovi rapida attuazione”.

 

 

Commenti