Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Calcio. Campionato Eccellenza. Ancora un rigore fallito costa la sconfitta per il Pinerolo FC

01/10/2018 6:59
 
 
CAMPIONATO REGIONALE “ECCELLENZA” – 4^ GIORNATA ANDATA
PINEROLO  -  CORNELIANO ROERO  0  -  1 
“La dura legge del gol” ( album degli 883 del 1997 ), potrebbe essere il titolo della gara di oggi tra il Pinerolo ed il Corneliano Roero, il cui risultato è stato fissato da un calcio di rigore realizzato da Erbini al 35° del primo tempo mentre la stessa sanzione non è stata tramutata in gol dal Pinerolo al 31° del secondo tempo, avendo il portiere ospite Corradino parato il calcio dal dischetto del pinerolese Amoruso ( peraltro, in quel frangente l’inerzia della partita – come si suol dire – sembrava andare a favore della squadra pinerolese ).
Nel primo tempo la gara non ha evidenziato particolari peculiarità tecnico-tattiche di rilievo da parte di entrambe le squadre, che si sono preoccupate principalmente di coprire bene i rispettivi spazi difensivi e sarebbe finito 0 a 0 senza l’episodio del rigore trasformato da Erbini ( ingenuo fallo in area ai danni del medesimo attaccante ).
Nel secondo tempo, soprattutto dal punto di vista volitivo e caratteriale nonché con il riassetto di centrocampo ed attacco grazie ai cambi intervenuti ( Porporato, Amoruso, Bissacco e Caputo al posto di Fiorillo, Gili, Costantino e Mannai ), il Pinerolo è stato più determinato e propositivo e per alcuni tratti ha chiuso nella propria metà campo la squadra avversaria che si è limitata a conseguenti e fisiologiche ripartenze; e nell’ambito della pressione della squadra biancoblù al 31° il centrocampista Begolo ( il migliore dei suoi insieme a Gerbaudo ) è stato atterrato in area di rigore per cui il direttore di gara sig. Mancuso della Sezione di Ivrea ha decreto la massima punizione che, come abbiamo visto, non è stata trasformata.
Sul finire di gara la squadra di casa ha reclamato altri due calci di rigore, rispettivamente il primo ( che è sembrato abbastanza solare) per un altro atterramento di Begolo e l’altro per un fallo con un braccio di un difensore cunese su tiro di Dalla Costa; lo stesso attaccante al 49° ha avuto una ghiotta occasione per tirare all’interno dell’area piccola ma un difensore lo ha contrastato con palla in calcio d’angolo.
Risultato assolutamente non veritiero (  che non rispecchia i reali dei valori in campo )  ed un pareggio sarebbe stato certamente più giusto e corretto; ma probabilmente a parte gli episodi prima citati ed un primo tempo opaco del Pinerolo, a determinare il risultato, si ritiene che abbia anche contribuito un maggior tasso di esperienza globale in possesso della squadra ospite.
Prossima gara a Canelli, capolista con 10 punti insieme allo stesso Corneliano ed al Chisola, dalla cui trasferta si dovrà necessariamente tornare con dei punti.
Foxtrot
 

Commenti