Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Maltempo. La piena del Pellice rompe il guado a Zucchea

06/11/2018 16:54

Altre notizie qui: http://www.vocepinerolese.it/articoli/2018-11-06/maltempo-pellice-valori-crescita-oltre-soglie-guardiachiuso-ponte-palestro-sp23-15419  

Maltempo. On. Ruffino (FI): “Italia flagellata. ci sono azioni che vanno compiute in fretta”.

“Puntualmente, con l’arrivo del maltempo, la storia si ripete e l’Italia è di nuovo flagellata e impreparata a fronteggiare l’allerta meteo, dalle regioni del nord fino alle province a sud”. Lo afferma la deputata di Forza Italia, in commissione ambiente, territorio e lavori pubblici, Daniela Ruffino, che aggiunge: “In Piemonte chiude, come sempre per i livelli di guardia, il guado di Zucchea,  (torrente Pellice)   - si trova sul confine tra i comuni di Cavour e Villafranca Piemonte e collega Cavour a Vigone con la strada provinciale - inaugurato nel 2003. Dal 2008 - con la distruzione del 70% dell’opera - nessuno sembra rendersi conto di quanto il guado sia stato una soluzione sbagliata e fallimentare, soprattutto per il luogo in cui è stato costruito. Sono passati dieci anni e ancora non si comprende che bisogna intervenire urgentemente pulendo l'alveo dai detriti e dalle piante sugli isolotti all'interno del torrente stesso. Occorre costruire scogliere, riparando quelle esistenti già distrutte e danneggiate. Sono stati sprecati inutilmente soldi pubblici. Ora non possiamo più aspettare. Bisogna costruire un ponte vero e proprio e per farlo sarebbe stato sufficiente, fin da subito, lo stesso investimento di denaro utilizzato per il guado di Zucchea. Ci sono azioni – sottolinea la deputata - che vanno compiute in fretta, non si può restare a guardare quando ogni giorno il nostro territorio e l’Italia tutta è messa in ginocchio dal maltempo, né si può – conclude la deputata - fare un minuto di silenzio per le vittime e ricominciare come se nulla fosse successo”.  

Nella foto il guado di Zucchea

Commenti