Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Arriva in consiglio comunale una nuova variazione di bilancio. Rivalta.

08/11/2018 12:10

Dopo il consiglio comunale di metà ottobre che ha finanziato lavori per 2,5 milioni di euro, oggi giovedì 8 novembre l'assemblea rivaltese discuterà una nuova variazione al bilancio 2018, meno corposa di quella di venti fa, ma altrettanto significativa.

Due i punti qualificanti di questa manovra che sarà presentata ai consiglieri dal vicesindaco Sergio Muro: il primo è uno stanziamento di 5mila euro per iniziare la progettazione di una struttura coperta in piazza Gerbidi e l'altro riguarda invece il futuro del locale comunale di piazza della Pace.

Piazza Gerbidi, oltre ad essere la piazza del mercato settimanale, in questi anni è diventata il luogo in cui le associazioni promuovono momenti di festa e aggregazione: dalla festa delle associazioni ai giorni dedicati a San Vittore, dalle serate dello street food al carnevale. Da qualche tempo gli organizzatori si scontrano con le difficoltà e i costi sempre più alti dovuti alle nuove normative in tema di sicurezza. La realizzazione di una struttura coperta e attrezzata dal punto di vista impiantistico contribuirà in maniera significativa a risolvere queste problematiche.

«Il tessuto associativo rivaltese – dichiara l'assessore alle associazioni Nicola Lentini – in questi anni è cresciuto e si è dimostrato in grado di realizzare iniziative che hanno reso più forte e coesa la nostra comunità. Questo investimento, che è atteso da anni, contribuirà in maniera significativa ad alleggerire le nostre associazioni dal peso della burocrazia. La progettazione sarà fatta insieme a loro ed entro fine anno sarà convocato un incontro con i tecnici che dovranno occuparsi della progettazione per raccogliere proprio dalle associazioni suggerimenti e indicazioni».

Anche per il locale comunale di piazza della Pace, chiuso dall'ottobre 2015, ci sono importanti novità. In questa variazione la giunta propone al consiglio di stanziare 30mila euro per la progettazione della ristrutturazione e 250mila euro per i successivi lavori. Ma la cosa più importante è che entro il mese di novembre verrà pubblicato il bando per la sua futura gestione come bar e ristorante. La scelta che l'amministrazione ha fatto è di riservare la partecipazione alle cooperative sociali di tipo B, che si occupano di costruire percorsi di reinserimento lavorativo di soggetti svantaggiati.

«La scelta di far partire contemporaneamente la progettazione della ristrutturazione e il bando di gestione – sostiene l'assessore alle politiche sociali Agnese Orlandini – dipende dal fatto che anche in questo caso vogliamo che i futuri gestori del locale collaborino con i progettisti fornendo loro stimoli e suggerimenti. I lavori inizieranno, e ci auguriamo si concluderanno, nel corso del 2019 in modo che piazza della Pace torni ad essere un luogo aperto, vivo e inclusivo contribuendo a far crescere il nostro centro storico».

«Crediamo fortemente in questo progetto che unisce la storica vocazione commerciale e aggregativa del locale con quella sociale» continua Orlandini. «In un momento di difficoltà economica come quella che stiamo vivendo a farne maggiormente le spese sono proprio le persone più fragili e deboli. È compito di un'amministrazione provare, con tutti gli strumenti a disposizione, a colmare questo divario e ad evitare che solitudine e marginalità aumentino anche nel nostro territorio».

Oggi il consiglio comunale discuterà anche lo stanziamento di risorse per la riqualificazione della scuola materna e dell'asilo nido di Pasta (230mila euro) e della scuola elementare di Tetti Francesi (350mila). Altri fondi verranno stanziati per la piantumazione di nuovi alberi e per l'acquisto di giochi e arredi per i giardini.

Commenti