Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Il team Mulè rimedio contro il bullismo.

05/02/2019 13:21

Quando s’insegna un’arte marziale, la prima regola da tenere ben a mente, è quella di trasmettere ai propri allievi che le tecniche apprese, all’interno del dojo, verranno utilizzate solo per difendere la propria e l’incolumità degli altri, e mai per aggredire per primo. Ma la potenza degli insegnamenti racchiusi nelle principali tecniche di base del taekwondo tradizionale va perfino oltre questo concetto. Una scuola di quest’arte marziale coreana si trova a Torino e Vinovo, vale a dire l’asd Team Mulè, una scuola di non violenza. Di primo acchito può sembrare che ci sia un incompatibilità, come può uno sport da combattimento che insegna a colpire con calci e pugni sostenere una simile teoria? Essere una persona forte, non vuol dire essere necessariamente violento. La non violenza ha come principio cardine, quello di battersi, gestendo al meglio, la situazione che circonda la presunta vittima, ma soprattutto le proprie emozioni. Continua Alfredo MULE’ - Si tratta di acquisire il quarto principio su cui si basa la teoria del taekwondo, vale a dire l’autocontrollo scartando quel desiderio di vendetta contro l’avversario, sia dentro che fuori dal tatami. Nelle sue scuole, insegna a sottrarsi alle provocazioni dei bulli, ma prima di riuscire ad applicare serenamente ogni qualsiasi tecnica di calci e pugni, il MULE’ lavora nel costruire l’autostima e una fiducia nelle capacità di ogni singolo allievo. Questo e l’abc di ogni arte marziale che si rispetti, rinforzare non solo il corpo, ma in primis la mente. Si lavora attraverso la pratica, poi quando si acquisisce un discreto controllo del muovere il proprio corpo nello spazio, l’allievo progredisce con la “forma” successiva, ovvero il passaggio di cintura. Dal rispetto delle regole, dei compagni e del maestro, inequivocabilmente nasce quella forma di gratitudine per gli insegnamenti ricevuti. Un valore questo, ormai in via di estinzione nella nostra società. Un ragazzo capace di provare rispetto e gratitudine andrà sempre incontro alla vita a testa alta. Saprà rispettare gli altri e farsi rispettare, e difficilmente diventerà un bullo o la vittima designata dal branco. Per informazioni sui relativi corsi, potrete contattare il 3930688886 oppure sui social Alfredo MULE’.

Commenti