Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Calcio Eccellenza. Sconfitta per il Pinerolo FC

11/02/2019 7:45
CAMPIONATO REGIONALE “ECCELLENZA” -  GIRONE “B” - 
4^ GIORNATA RITORNO
CORNELIANO ROERO - PINEROLO  3 – 1 
Torna a mani vuote il Pinerolo dalla trasferta con il Corneliano Roero ( giocata sul sintetico del “Coppino” di Alba, dove si è osservato – prima dell’inizio della partita – un minuto di silenzio e la squadra biancoblù ha giocata con il lutto al braccio dovuti alla scomparsa, avvenuta in settimana, del Vice Presidente Mario RICCI  ) in una gara che aveva visto la squadra biancoblù finire il primo tempo in vantaggio grazie all’eurogol siglato al 6° dall’ottimo Gili Fabio, che ricevuta la palla da un bel lancio di Begolo ( il migliore insieme al citato attaccante ), appena entrato in area di rigore sul vertice sinistro, ha lasciato partire di contro-balzo un tiro la cui palla si è andata ad insaccare nell’angolino opposto a quello di tiro, lasciando inerme l’esterrefatto portiere di casa Corradino; nel primo tempo la squadra pinerolese aveva controllato bene le incursioni della squadra di casa  portate avanti dai vari Manasiev, Erbini, Pirrotta e De Souza e l’unico pericolo era stato rappresentato da un tiro scagliato dal citato Manasiev - dai 35 metri - con la palla che si era stampata sulla traversa. 
Nel secondo tempo le sorti della gara sono cambiate in quanto la retroguardia pinerolese ha lasciato campo e spazio alle individualità della squadra di casa che dapprima ha pareggiato – al 5° - con un colpo di testa di Erbini su azione di calcio d’angolo e dopo – al 20° - è passata in vantaggio grazie allo stesso Erbini che su lancio dalla tre quarti ( a seguito di calcio di punizione ) si è presentato solo davanti a Zaccone e lo ha trafitto con un preciso diagonale che il portiere ha potuto soltanto toccare con una mano. In mezzo ai due gol descritti, Lupo ha avuto l’occasione di ribadire a rete da pochi passi dalla porta, su una palla non trattenuta del portiere di casa, ma il suo tiro è terminato di poco a lato.
Nel momento di maggiore pressione del Pinerolo per pervenire al pareggio ( che sarebbe stato anche meritato visto i valori dimostrati sul campo ) il Corneliano – al 30° - ha siglato la terza rete provocata a seguito di un doppio contrasto vinto da Manasiev nella zona davanti al limite dell’area di rigore, con il citato centrocampista che quindi, appena entrato in area,  ha sferrato un gran tiro la cui palla ha battuto l’incolpevole Zaccone alla sua destra.
La parte finale della gara è stata tutta di marca Pinerolo che ha intensificato gli attacchi ed ha costretto la squadra di casa a rintanarsi stabilmente nella propria metà campo ma le azioni pericolose create davanti alla porta ( anche grazie agli innesti di forze fresche come Costantino, Lazzaro e Dedominici ) non hanno prodotto i frutti sperati per l’imprecisione - sotto porta - degli attaccanti pinerolesi le cui incursioni meritavano maggiore fortuna.
Nonostante questa sconfitta ( che ha lasciato molto amaro in bocca a tutto l’ambiente pinerolese poiché si ha avuto la netta impressione che con maggiore attenzione in difesa e maggiore cattiveria in avanti, si poteva benissimo portare a casa un prezioso punto ) il Pinerolo rimane ancora fuori dalla zona play out a 23 punti; ma sabato ore 14,30, nell’anticipo della 5^ giornata di ritorno ( per la concomitanza di Domenica della gara con la Serie C Femminile del Pinerolo ) arriva la capolista Canelli che nella giornata odierna ha pareggiato in casa con la Santostefanese ed in quella circostanza serviranno, cuore, testa, gambe, sacrificio ed “attributi” per uscire indenni dalla difficile gara.
Calabrese Francesco
 

Commenti