Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Il sindaco Salvai insultato per aver espresso una sua opinione. Pinerolo

20/02/2019 12:47

Tempi duri per i liberi pensatori, per chi esprime una propria opinione, per chi non  si piega al pensiero unico del proprio partito o dell'agire umano. E così, il sindaco di Pinerolo Luca Salvai, "causa" il suo no all'immunità parlamentare per il ministro Salvini, ha ricevuto, tramite i social e, in particolare Facebook, molti insulti,  in modo particolare dai leghisti.

"Buongiorno Pinerolo, -scrive questa mattina, in un post su Facebook, il sindaco di Pinerolo - mi arrivano bordate di insulti dai leghisti, condite con richieste di dimissioni. Finalmente! Oggi mi sento a mio agio!".
Il sindaco va oltre e afferma: "Ho espresso una mia opinione e mi sembra normale. Il mio è un pensiero politico. Gli insulti che ho ricevuto restano tali e io non querelerò nessuno. Certo, la Lega comincia a preoccuparmi seriamente. Io lavoro per la mia città e chi conosce la politica locale lo sa. Se poi intervengo in un dibattito nazionale questo rientra nelle mie prerogative."
Immediata la solidarietà ricevuta dal sindaco dai cittadini ai quali si aggiunge anche Voce Pinerolese
 

Commenti