Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Laboratorio analisi. La protesta del M5S anche in consiglio comunale. Pinerolo

28/02/2019 9:42

Cartelli di protesta ieri sera durante il consiglio comunale di Pinerolo. Il Movimento 5 Stelle ha voluto dare un ulteriore segnale ai "vertici" della Regione Piemonte in relazione al laboratorio analisi di Pinerolo.

Giorgio Pittau, capogruppo M5S, ha fatto un intervento molto chiaro. Questo il suo discorso:
"il gruppo Consigliare che in questo momento rappresento intende perseguire fino in fondo l’azione di salvaguardia dell’attuale livello di servizi fornito dal laboratorio analisi dell’Ospedale di Pinerolo.
Stiamo ancora valutando in che misura le azioni di protesta hanno avuto effetto, visto che la DGR relativa alla riorganizzazione, sebbene votata il 15 febbraio, è stata pubblicata soltanto ieri sera.
Ma se anche una parte degli effetti nefasti precedentemente contenuti fossero stati corretti come affermato verbalmente, siamo risoluti a fare tutto ciò che è nelle nostre possibilità affinché Pinerolo, i suoi cittadini ed i cittadini del Pinerolese continuino ad avere il medesimo livello di qualità finora garantito.
Siamo anche intenzionati ad approfondire il senso economico di questa operazione. Quanto perde l’Ospedale di Pinerolo e Rivoli a favore dell’Ospedale Mauriziano? Quanto ci risparmia la sanità piemontese da questa riorganizzazione? Come mai a queste precise domande contenute nell’interrogazione scritta dal gruppo del M5S il dott. Saitta non ha dato risposta?
E che questa azione non sia frutto di nostra fantasia e men che meno una mera battaglia elettorale lo dimostra il fatto che non solo le Organizzazioni Sindacali, ma anche Rivoli, città governata dallo stesso partito che governa la Regione Piemonte, è al nostro fianco nella medesima battaglia per salvaguardare l’operatività del suo ospedale coinvolto nella stessa riorganizzazione del nostro.
Si sappia quindi che non fermeremo questa ed altre azioni di protesta finché la DGR n.50 verrà accantonata e le reali motivazioni di quanto sta accadendo siano accertate.
Questa Amministrazione non starà a guardare la sottrazione di servizi ai suoi cittadini.
Mi rivolgo anche agli altri gruppi consigliari qui presenti ad unirsi a noi in questa protesta ed a raccogliere le firme.
Grazie."
Nella foto Giorgio Pittau e un cartello di protesta sui banchi del consiglio comunale. 

Commenti