Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Controlli nei locali notturni e contrasto alla criminalità

09/03/2019 14:18
Proseguono i servizi straordinari di controllo del territorio dei Carabinieri della Compagnia di Saluzzo. 
Nei giorni scorsi sono stati predisposti specifici servizi nel centro urbano di Saluzzo e in alcuni comuni della Valle Po, finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, nonché al controllo dei locali notturni di intrattenimento giovanile e al conseguente contrasto delle condotte di spaccio/uso di stupefacenti e guide in stato di alterazione psico-fisica. 
Ai militari di Saluzzo sono stati nella circostanza affiancati da quelli delle unità cinofile antidroga CC di Volpiano (TO) per la ricerca di stupefacenti in locali ed ambienti esterni, nonché dai colleghi del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Alessandria e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Cuneo per i controlli sanitari e in materia di lavoro e previdenza sociale, a carico dei locali esercizi commerciali. 
I risultati:
- nel corso di un servizio anti antiborseggio all’interno del marcato settimanale del sabato mattina, una donna di 75 anni, dimorante nel torinese, è stata sorpresa dai Carabinieri della Stazione di Saluzzo, nell’atto di impossessarsi del portafoglio di un’anziana. La donna è stata accompagnata in caserma dove, all’esito degli accertamenti eseguiti, è stato appurato che la stessa, in 5 occasioni tra dicembre 2018 e febbraio 2019, si era resa responsabile di altrettanti furti con destrezza in danno persone anziane all’interno del mercato settimanale e in locali pubblici affollati, ove si era impossessata di somme di denaro custodite nei portafogli delle vittime e delle carte bancomat con cui aveva effettuato dei prelievi dagli sportelli automatici della zona. Il denaro complessivamente sottratto alle persone offese è stato quantificato in  5.000,00 euro circa. L’identificazione della ladra di portafogli è stata possibile grazie ad un meticoloso lavoro dei Carabinieri che hanno raccolto le descrizioni dell’autrice dei fatti e riscontrato la presenza stessa in Saluzzo in tutte le date dei fatti contestati, attraverso l’analisi 
 
 
- delle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza pubbliche e private, ivi comprese quelle installate presso gli istituti bancari presso cui aveva effettuato i prelevamenti di denaro. L’indagata dovrà rispondere dei reati di furto aggravato continuato e indebito utilizzo di carta di pagamento;
- sono stati sottoposti a controllo 15 noti locali pubblici di Saluzzo e della Valle Po, tra ristoranti, pub e bar, dove, nel fine settimana, si registra la maggiore presenza di giovani. I militari, con l’ausilio dei cani antidroga, hanno controllato clienti e ispezionato i vani interni e gli ambienti esterni dei locali pubblici. Alcune dosi di droga di varia natura sono stati rinvenuti (abbandonati) dalle unità cinofile nel corso delle ispezioni di aree pubbliche e all’esterno di esercizi pubblici di Saluzzo. Un giovane di meno di 20 anni, è stato sorpreso dai Carabinieri della Stazione di Verzuolo in prossimità di un locale in possesso di piccole quantità di marijuana. La successiva perquisizione estesa all’abitazione del ragazzo, ha consentito di rinvenire e sequestrare 50 gr circa della stessa sostanza, verosimilmente detenuta per la cessione a terze persone. Il giovane è stato quindi denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente;
- nel corso dei controlli su strada, effettuati mediante numerosi posti di controllo lungo le principali strade del centro urbano di Saluzzo e della Valle Po, 5 automobilisti sono stati sorpresi alla guida dei rispettivi veicoli in stato di ebbrezza e quindi denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica, con contestuale, immediato ritiro della patente di guida. Per uno di loro è anche scattato il sequestro del veicolo, in ragione dell’elevato tasso alcolemico rilevato;
- contestualmente sono stati effettuati controlli amministrativi  a carico di alcuni esercizi pubblici per la somministrazione di cibi e bevande, con l’ausilio dei Carabinieri del N.A.S. di Alessandria e del N.I.L. di Cuneo. Nella circostanza sono state elevate sanzioni di natura penale e amministrativa a carico dei gestori di alcune attività ove sono state riscontrate carenze igienico sanitarie, mancata autorizzazione all’installazione di telecamere di videosorveglianza interne e irregolarità nelle assunzioni dei dipendenti. Complessivamente sono state elevate sanzioni amministrative per un totale di circa 3.000 euro;
- oltre 200 persone e 70 veicoli sono stati sottoposti a controllo di polizia. 
Analoghi controlli saranno effettuati con carattere di periodicità per scoraggiare condotte di abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti da parte di ragazzi di giovane età, specie all’interno di luoghi di ritrovo (bar, sale giochi) ed accertare violazioni in materia igienico-sanitaria e di lavoro a carico delle attività commerciali presenti sul territorio. 
 

Commenti