Facebook Twitter Youtube Feed RSS

GF arresta nigeriano in possesso di una trentina di ovuli eroina e cocaina purissima.

10/04/2019 14:49

È stato arrestato il cittadino di origini nigeriane fermato la scorsa notte dalla Guardia di Finanza di Torino in Corso Vittorio Emanuele perché in possesso di una trentina di ovuli di eroina e cocaina purissima.

Il giovane è stato notato dalle Squadre Cinofile del Gruppo Pronto Impiego Torino nelle vicinanze del terminal degli autobus mentre, con ogni probabilità, attendeva uno dei tanti pullman in partenza giornalmente per il sud Italia.

 

Il ventiduenne ha fin da subito attirato le attenzioni di Felipe, il pastore tedesco delle Fiamme Gialle, addestrato alla ricerca di sostanze stupefacenti.  Questo particolare e l’atteggiamento particolarmente nervoso del ragazzo, hanno indotto i Finanzieri ad approfondire il controllo.

I successivi esami diagnostici effettuati presso l'ospedale Molinette di Torino hanno inequivocabilmente confermato la presenza di corpi estranei ingeriti dal ragazzo.

Una trentina gli ovuli già evacuati, anche se gli inquirenti presumono ne abbia ingerito almeno un centinaio. Eroina, cocaina purissima e speedball, (una sorta di combinazione di eroina o morfina con cocaina o crack) il contenuto degli ovuli.

Arrestato per traffico di sostanze stupefacenti, l’uomo è stato condotto presso il carcere Lorusso-Cutugno di Torino a disposizione dell’Autorità Giudiziaria 

I controlli delle Guardia di Finanza di Torino, nelle aree cosiddette sensibili, quali Terminal degli autobus, stazioni ferroviarie e della metropolitana, scaturiti anche a seguito delle numerose segnalazioni giunte al numero di pubblica utilità “117”, si inseriscono nel quadro della costante azione di controllo del territorio, svolta nei principali punti di aggregazione della città, finalizzata a tenere alto il livello di attenzione sulla diffusione e sul consumo di droghe.

Commenti