Facebook Twitter Youtube Feed RSS

COVID PIEMONTE: IL BOLLETTINO DEL 29.3.2021 E DATI VACCINATI

29/03/2021 19:15

COVID PIEMONTE: IL BOLLETTINO DELL 29.3.2021

 

 

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.504nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 110 dopo test antigenico), pari al 10.6% dei 14.197 tamponi eseguiti, di cui 6.158 antigenici. Dei 1.504nuovi casi, gli asintomatici sono 570(37,9%).

I casi sono così ripartiti: 229 screening, 857 contatti di caso, 418 con indagine in corso: per ambito: 14 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 100 scolastico, 1.390 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 309.149 così suddivisi su base provinciale: 25.222 Alessandria, 14.901 Asti, 9.611 Biella, 43.382 Cuneo, 23.997 Novara, 165.264 Torino, 11.730 Vercelli, 11.355 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.358 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.329 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 36(-rispetto a ieri).

I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.837 (+61 rispetto a ieri).

Le persone in isolamento domiciliare sono 31.584.

I tamponi diagnostici finora processati sono 3.686.708 (+14.197 rispetto a ieri), di cui 1.341.247 risultati negativi.

 

I DECESSI DIVENTANO 10.208

Sono 18 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 10.208 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.468 Alessandria, 633 Asti, 394 Biella, 1.227 Cuneo, 840 Novara, 4.762 Torino, 458 Vercelli, 338 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 88 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

 

263.156 GUARITI

I pazienti guariti sono complessivamente 263.156 (+1.276 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 22.040 Alessandria, 13.030 Asti,8.545 Biella, 35.821 Cuneo, 20.437 Novara, 140.072 Torino, 9.881 Vercelli, 10.106 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.218 extraregione e 2.006 in fase di definizione.

15.093 VACCINATI CONTRO IL COVID COMUNICATI OGGI IN PIEMONTE,
COMPRESI 10.173 ULTRAOTTANTENNI.
IL TOTALE È 776.560, L’86,5% DELLE 896.870 DOSI DISPONIBILI
PARTITA LA VACCINAZIONE DEGLI OVER 70: A 2.706 È STATA SOMMINISTRATA LA PRIMA DOSE


 
Sono 15.093, tra cui 10.173 ultraottantenni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). A 6.552 è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 776.560 dosi (di cui 277.548 come seconde), corrispondenti all’86,5% delle 896.870 finora disponibili per il Piemonte.

PARTITA LA VACCINAZIONE DEGLI OVER 70

Oggi intanto è un’altra giornata storica perché in Piemonte è partita la vaccinazione degli over70, a cominciare dalla fascia 75-79 anni come previsto dal piano nazionale.
Una nuova importante fase che vede il supporto operativo dei medici di famiglia per le somministrazioni e di Federfarma Piemonte per la distribuzione presso le farmacie del territorio, in linea con la modalità già consolidata negli anni per i vaccini antinfluenzali.
Tra venerdì e sabato scorso l’Unità di crisi della Regione Piemonte ha trasferito a Federfarma una prima tranche di dosi per la partenza della campagna e, di queste, 6.500 sono state messe in consegna oggi pomeriggio, come da programma comunicato nei giorni scorsi ai medici di famiglia (10 dosi per ognuno dei 650 medici che avevano già indicato la farmacia presso la quale ritirarle). Altre 19 mila dosi saranno messe in consegna domani e potranno essere prenotate e ritirate a partire da mercoledì. In tutto sono 824 i medici di famiglia che, ad oggi, hanno accettato di vaccinare i propri pazienti all’interno dei loro studi. Altri 800 hanno dato la disponibilità a farlo all’interno dei punti vaccinali delle Asl.
Sono 2.706 gli over 70 che hanno già ricevuto la prima dose nei centri vaccinali e da domani partiranno le somministrazioni anche presso gli studi dei medici di famiglia o gli ambulatori di medicina di gruppo.

 

Commenti