Facebook Twitter Youtube Feed RSS

L’ALBERO DI PINOCCHIO – Dal pino alla Letteratura. Cavour

09/02/2018 08:25 - 20/02/2018 10:00

A Cavour, nel Parco “Carlo Alberto dalla Chiesa” davanti alle Scuole Elementari, un grande pino di oltre 50 anni, diventato ormai pericoloso a causa della grave inclinazione e dei tronchi laterali che si spezzavano sotto le intemperie, ha preso nuova vita.

 

Nell’abbatterlo, il Sindaco di Cavour acconsentì a salvarne la base ed affidarla alla vena creativa del giovane scultore amatoriale Fabio Moriena che, con la collaborazione della ProLoco di Cavour, ha elaborato un progetto per raccontare la storia di Pinocchio, tratta dal celebre libro di Carlo Collodi (1883). L’albero ha preso le forme di Pinocchio, seduto sui libri che non vuole leggere e circondato da il Gatto e la Volpe, dai Carabinieri, da Mangiafuoco e dalla Fata Turchina. Il nostro scultore - che aveva già dato prova della sua abilità nel ricavare da tronchi figure quasi “vive” di uccelli, personaggi e altri animali – non si è dimenticato di scolpire, accanto a celebri frasi tratte dal libro, anche lo stemma della sua città per ringraziare l’Amministrazione Comunale della collaborazione ricevuta.

 

L’inaugurazione avrà luogo Venerdì 9 Febbraio 2018 con la gentile partecipazione delle autorità e dei bambini delle Scuole Elementari e della Scuola dell’Infanzia. Questi ultimi parteciperanno, infatti, attivamente cimentandosi in racconti e disegni di “Pinocchio”.

 

Fabio Moriena è nato nel 1994. Dopo aver frequentato la scuola per mobilieri, ha scoperto una grande passione per la scultura nel legno, attività che svolge come Hobby. Ha iniziato nel 2011 con sgorbie e scalpelli per poi passare, negli ultimi due anni, all’utilizzo quasi esclusivo della motosega. I soggetti delle sue sculture gli vengono suggeriti dal legno stesso, nel quale vede un potenziale nascosto che riesce a “liberare” a suon di motosega.

Commenti