Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Festa Bricco Pelata per commemorare i caduti civili e partigiani bargesi.

14/07/2018 19:00 - 15/07/2018 20:00

L’associazione “Bricco Pelata” nasce alla fine degli anni settanta con l’intento di tenere viva la memoria ed il ricordo delle vittime civili Bargesi della seconda Guerra Mondiale.
Ogni anno, la terza domenica di luglio viene celebrata una Messa Commemorativa nella frazione di Gabiola in quelle che erano le antiche bergerie (a sette Km dal centro), le quali furono teatro di fucilazioni. Dopo la Commemorazione dove sono presenti associazioni alpine, Partigiane, autorità Comunali Regionali, ecc. L’associazione organizza un pranzo sociale con eventi collegati al momento. Negli anni con i pochi proventi delle manifestazioni l’ass. si è adoperata alla costruzione di una Cappella Monumentale, alla realizzazione di una zona ristoro con servizi igienici stabili utilizzabili dalla comunità tutto l’anno ed inoltre alla conservazione del territorio con interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria della viabilità e del suolo.
Negli ultimo anno si e proposto un’ intervento di rivalutazione del sito con un progetto di realizzazione di nuovi servizi igienici (anche accessibili da disabili) e riorganizzazione della zona ristoro libero.
Questo progetto ha trovato riscontro positivo da parte delle autorità comunali, dai soci e dalla popolazione. I lavori procedono anche se a rilento per mancanza di fondi dovuti alla situazione generale di crisi! Ma la passione continua anche con tante difficoltà!  
Quest'anno la festa si terrà nei giorni 14-15-16 luglio 2018.

 

Sabato 14 alle ore 19.00 serata della “GRAND PORCHETTA D’LA CIULERA”.

Domenica 15 alle ore 11.00 è prevista la BENEDIZIONE DELLE DUE RUOTE aperta a tutti i motocicli e quad e BICICLETTE.

 

Prima della Seconda Guerra Mondiale e subito dopo il sito in cui si sviluppa la “FESTA BRICCO PELATA” era una delle poche risorse economiche dei Bargesi in quanto nei mesi estivi si saliva con il bestiame. In questo periodo erano presenti un centinaio di famiglie di Margari, le quali a metà estate si ritrovavano (nella zona Bricco Pelata), chi portava un salame chi del formaggio… chi la fisarmonica, ecc… e si faceva una festicciola (per l’appunto la Festa D’la Ciulera). Era un modo per trovarsi scambiare quattro chiacchere, ballare, fare nuove amicizie, insomma un sano divertimento.

Poi con il bum economico la montagna si è spopolata ma comunque sia la popolazione si è sempre ritrovata per la commemorazione dei caduti.

Visto che lo spirito dell’associazione oltre alla commemorazione e anche creare aggregazione e fare conoscere la splendida realtà montana. Dopo il notevole successo dell’anno scorso   si è pensato di riproporre “FESTA D’LA CIULERA” con la variante della GRAND PORCHETTA D’LA CIULERA. Questo è un modo per far conoscere alle fasci più giovani la zona e far una Sana festa con musica, divertimento e tante nuove conoscenze. Ricordo che la zona è servita da wc, acqua potabile e zona bivacco tende.

Vorrei ringraziare il comune di Barge per gli interventi di messa in sicurezza e viabilità della strada che porta al sito della Festa e soprattutto il lavoro dei volontari (protezione civile, A e B, volontari) che lo scorso anno hanno lavorato per domare gli incendi boschivi.

Commenti