Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Cavour. Convegno sulla Caburrum romana Da Vibio Pansa a Proietto

 di Dario Poggio
LE FOTO
Fare il punto su Forum Vibii Caburrum ovvero l' antica Cavour romana è stato l'argomento del convegno che si è tenuto sabato 23 giugno alle ore 15 presso l'Abbazia di Santa Maria di Cavour.
Un convegno che in occasione dei primi dieci anni di vita del museo " Caburrum" ci ha raccontato del " Municipium " romano fondato presumibilmente da ex legionari romani oppure , a seconda delle tesi, da popolazioni locali i " Caburriates " che , seguendo i dettami della " Lex Julia" ottennero la cittadinanza romana a partire dal 90 a.C.
Come sappiamo moltissimi ed interessanti reperti archeologici testimonianza viva del periodo della Cavour romana sono esposti nel Museo " Caburrum" ospitato permanentemente nel grande salone al piano terra dell'edificio principale dell'Abbazia benedettina. 
La storia dei ritrovamenti cavouresi di epoca romana  è lunga infatti , il primo risale al lontano 1552 quando venne rinvenuta nelle vicinanze della fontana di piazza San Lorenzo la lapide della "Flaminica Divae Drusillae" sacerdotessa romana la quale donò al municipium Caburriate una piscina ed un bagno. I ritrovamenti archeologici nel territorio cavourese , spesso nei terreni a ridosso della Rocca, sono proseguiti nel corso dei secoli ma, i più numerosi sono quelli avvenuti tra il 1800 ed i primi anni del 1900.
 Tuttavia il territorio dell' antico " Forum Vibii" continua anche in tempi recenti ad offrire sorprese donandoci testimonianze del suo antico passato.
Anfore, tombe , fondamenta , selciati, strade  dal 1964 ad oggi continuano , saltuariamente e quasi per caso, ad essere scoperte.
Una maggiore consapevolezza relativa all'integrazione tra fonti storiche ,epigrafiche , di cultura materiale e storiografia locale anche alla luce dei  più recenti ritrovamenti e del materiale del museo Caburrum hanno indotto la Soprintendenza Archeologica , Belle Arti e Paesaggio della città Metropolitana di Torino , la Società Storica Pinerolese, il Comune di Cavour e l' Associazione culturale Anno Mille a dare vita a questo convegno che vuole fare il punto sulle ricerche ma anche essere da stimolo per nuove indagini. 
Il programma del convegno è stato particolarmente ricco con gli  interventi di docenti universitari come Silvia Giorcelli, Andrea Balbo, Furio Sacchi e con  Federico Barello ( Soprintendenza archeologica) e Anna Lorenzatto  ( Conservatrice del museo Archeologico di Caburrum).
Una significativa ed interessante  giornata all'insegna della cultura  e della storia millenaria della nostra Cavour.  
Dario Poggio
 

Commenti