Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Genova, crollo Ponte Morandi: 380 vigili del fuoco sono al lavoro. La ricognizione aerea.

Dal giorno della tragedia - 14 agosto - mezzi movimento terra dei vigili del fuoco stanno operando nell’alveo del torrente Polcevera per la rimozione di macerie e consentire la prosecuzione della ricerca di dispersi. Nella notte il lavoro dei 240 vigili de fuoco, squadre usar e cinofili alla ricerca di dispersi sotto le macerie. L’intervento prosegue.

Leggi anche qui:  https://goo.gl/89Zpjn

Le ultime dal luogo del disastro –

Continuano le operazioni di ricerca dei dispersi, 380 vigili del fuoco impegnati. Nelle immagini la ricognizione di un elicottero dei corpo "drago vf 60"

A10 :Viadotto Polcevera

- In relazione al crollo di parte del viadotto Polcevera sull’A10, Autostrade per l’Italia comunica che sulla struttura - risalente agli anni ‘60 - erano in corso lavori di consolidamento della soletta del viadotto e che, come da progetto, era stato installato un carro-ponte per consentire lo svolgimento delle attività di manutenzione. I lavori e lo stato del viadotto erano sottoposti a costante attività di osservazione e vigilanza da parte della Direzione di Tronco di Genova. Le cause del crollo saranno oggetto di approfondita analisi non appena sarà possibile accedere in sicurezza ai luoghi. 

 

I numeri di emergenza per segnalazioni disperse

 Genova Ponte Morandi Per info e segnalazioni sul crollo attivi 2 numeri telefonici per Segnalazione Persone Disperse

A  seguito dell'evento calamitoso relativo il crollo del Ponte Morandi, si comunica che sono stati istituiti in Prefettura due numeri dedicati per informazioni e segnalazioni di eventuali persone disperse: 010/5360637 - 010/5360654

Viadotto Polcevera: autostrade per L'Italia impegnata nella ricerca della verita' collabora con le istituzioni.

Il comunicato

- In relazione alle dichiarazioni del Vice Presidente del Consiglio Salvini, Autostrade per l’Italia dichiara che “i manager e tutti gli uomini e le donne del gruppo sono i primi interessati alla ricerca della verità sulla tragedia del viadotto Polcevera di Genova e con questo obiettivo stanno collaborando attivamente con le autorità competenti. Se dagli approfondimenti interni già avviati o dalle inchieste delle autorità competenti, anche a prescindere da profili penali, dovessero emergere responsabilità di manager, funzionari o tecnici dell’azienda, Autostrade per l’Italia adotterà in modo rigoroso i provvedimenti conseguenti.

- Con il dolore nel cuore e dopo aver espresso la più profonda vicinanza ai familiari delle vittime e ai feriti, il team di Autostrade per l’Italia guidato dal suo Amministratore Delegato, dal Direttore Operations e dal Direttore di Tronco si è messo immediatamente al lavoro per agevolare le attività di soccorso, per ripristinare più rapidamente possibile condizioni accettabili di viabilità, per supportare in ogni necessità le istituzioni e la comunità locale e per definire un progetto di ricostruzione del viadotto in tempi-record, rispondendo ai bisogni di mobilità di una città gravemente ferita. Le nostre scuse sono nelle parole e nei fatti. Ma non ci sollevano dalla consapevolezza di dover e poter dare molto a Genova per il superamento dell’emergenza”

Intanto qualcosa si muove - Viadotto Polcevera: pedaggio gratuito per ambulanze -

- Sulla base della sollecitazione pubblica del Sottosegretario Rixi, e per favorire lo svolgimento delle preziose attività di soccorso, Autostrade per l’Italia annuncia che le ambulanze non pagheranno più il pedaggio sulla propria rete. La decisione ha effetto immediato”

Viadotto Polcevera: autostrade per L'Italia esprime cordoglio per le vittime e ringrazia i soccorritori

- Autostrade per l’Italia esprime il cordoglio per le vittime del crollo del Viadotto Polcevera sull’A10 e la profonda vicinanza ai loro familiari, insieme ai ringraziamenti per l’impegno straordinario profuso in queste ore dai soccorritori. La società lavorerà insieme alle istituzioni per accertare le cause di quanto accaduto. Dopo l’incontro nel pomeriggio con i vertici della Regione Liguria e del Comune di Genova, raccolte le istanze delle istituzioni e delle comunità locali, la Direzione di Tronco di Genova - supportata dalle strutture tecniche centrali di Autostrade per l’Italia - è alacremente impegnata in queste ore a valutare le soluzioni migliori per ricostruire il viadotto nel minor tempo possibile in modo efficiente e sicuro.

Commenti