Facebook Twitter Youtube Feed RSS

VIDEO. Il sindaco Salvai "rilancia" l'equitazione nell'impianto di Abbadia Alpina. Pinerolo.

GUARDA IL VIDEO CON LE DICHIARAZIONI DEL SINDACO SALVAI, DELL’ASSESSORE BACHSTADT MALAN CAMUSSO E DEL GENERALE ANGELO DISTASO.

 

Lunedì 7 gennaio, presso l’impianto sportivo della “Scuola Nazionale Federale di Equitazione di Pinerolo, fortemente voluta dal generale Angelo Distaso, c’è stata la presentazione del progetto "Pinerolo Temporary Tour" con l’avvio di alcuni concorsi ippici. Una scelta ponderata e voluta dall’amministrazione comunale di Pinerolo a guida M5S, che si è impegnata a rilanciare questa importante struttura che, di fatto, non è, e non può essere considerata, una cattedrale nel deserto.

Durante la conferenza stampa ha preso la parola anche Simone Sed, amministratore unico Equisport Srl

 

A seguito del bando pubblicato lo scorso anno, l’Amministrazione della Città di Pinerolo ha infatti concesso fino al 31 marzo 2019 l’utilizzo della Scuola Nazionale di Equitazione alla Equisport Srl. Oggi la scuola si prepara ad accogliere il progetto “Pinerolo Temporary Tour”, un programma di appuntamenti di altissimo livello, che popolerà questo spazio nei prossimi tre mesi con concorsi ippici ed eventi dedicati al mondo dell’equitazione

Nella mia funzione di amministratore unico della Equisport Srl ho ritenuto opportuno rispondere all’invito del Comune di Pinerolo e formalizzare la nostra manifestazione d’interesse finalizzata ad organizzare uno o più iniziative in ambito equestre, nella Scuola Federale di Equitazione di Abbadia Alpina. Le motivazioni che ci hanno spinto a farlo si possono condensare in quattro punti: 

1. la sussistenza di un impianto, seppur non del tutto completato, di indiscutibile valenza che chiede di essere messo in funzione ed utilizzato;

2. l’arte equestre che si respira in ogni angolo del territorio Pinerolese e che qui è nata grazie a Federigo Caprilli, colui che ha rivoluzionato il mondo dell’equitazione mondiale ‘inventando’ quella che comunemente è chiamata “l’equitazione naturale”;

3. la vicinanza con la realtà equestre europea che ci fa immaginare tour internazionali partecipati da numerosi cavalieri provenienti da ogni dove per offrire eventi di altissimo livello;

4. un posizionamento geografico che, a nostro parere, oggi deve rappresentare la giusta valorizzazione di un territorio in cui manca un punto di riferimento degli sport equestri.

Abbiamo voluto leggere il lavoro di Federigo Caprilli oltre ciò che viene scritto nei numerosi trattati trovando, in esso, la nascita di una equitazione eticamente corretta nei confronti del cavallo. Caprilli per primo ha capito ed insegnato al mondo l’importanza di “essere insieme al cavallo” e non “contro”. Per primo ha liberato il cavallo del peso del cavaliere sulle reni e della mano violenta che infliggeva dolorose azioni sulla sua bocca consentendogli di esaltare le proprie doti atletiche e di spingersi verso prestazioni sportive inimmaginabili. 

Questo messaggio di “rispetto del cavallo e valori dello sport” è il nostro dictat intoccabile a fondamento dello spirito che muove ogni nostra iniziativa e scelta in questo ambito. 

Abbiamo conosciuto, tramite la lettura di racconti meno noti, il fascino che Caprilli emanava facendo palpitare numerosi cuori interpretando l’arte del montare a cavallo come nessuno, prima di lui, aveva mai fatto.  

Raccogliamo la seduzione che l’equitazione più di ogni altro sport emana e ci impegneremo a far battere i molti cuori che dagli spalti potranno ammirare binomi che faranno innamorare. 

Morto giovanissimo in circostanze misteriose come il suo amico fraterno, il marchese Cacherano di Bricherasio che è stato tra i fondatori della Fiat, Caprilli ha lasciato un’eredità forte in questi luoghi. Molti hanno raccolto il suo messaggio mantenendo viva l’equitazione di alto livello in Pinerolo attraverso i famosi appuntamenti internazionali in Piazza d’Armi, primo tra tutti il generale Distaso che è qui tra noi, poi creando quest’opera monumentale ed infine con l’attuale amministrazione che, illuminata, ha visto l’utilità pubblica che può ricadere su tutto il territorio nell’attivare questo centro.  Noi umilmente, consapevoli di quanto sia importante al giorno d’oggi una logica gestionale di buon senso e mossi da una passione che va oltre le mere considerazioni economiche e di mercato, siamo qui per raccogliere il testimone mettendo sul tavolo ogni risorsa opportuna e chiamando a raccolta chiunque desideri e possa contribuire sinergicamente alla riuscita del progetto della attivazione della Scuola Federale. 
La risposta ad oggi è stata magnifica. Passato, storia recente, persone, tecnici, appassionati, professionisti del territorio, come ad esempio il cavaliere Davide Azzolina, sono qui a suggerire esperienze vissute e a lavorare oramai da qualche mese per presentare al meglio questo magnifico centro equestre. 

 

Il progetto che abbiamo presentato si chiama “Pinerolo Temporary Tour” perché ad oggi, l’Amministrazione, correttamente in attesa di poter pubblicare un bando di assegnazione di ampio respiro, ci ha concesso l’utilizzo della struttura fino al 31 marzo. Poi si vedrà....”

Questo il programma:

13 gennaio 2019.

“Warm Up Day” riservato a circoli di equitazione piemontesi ed evento di avvicinamento all’equitazione per bambini fino a 9 anni. 

 

19/20 gennaio 2019.

CIN B prima tappa del Trofeo EQUISPORT. 

 

2/3 febbraio 2019.

CIN B seconda tappa del Trofeo EQUISPORT. 

 

9/10 oppure 16/17 febbraio 2019.

“Pony Game Days” e giornate di avvicinamento equitazione per bambini ed adulti. 

 

22/24 febbraio 2019.

CIN A 3 stelle 19.000,00 euro di montepremi e terza tappa del Trofeo EQUISPORT. 

 

9/10 marzo 2019.

“AMERICAN HORSE SPRING TROPHY” 

 

29/31 marzo 2019.

CIN A finale del trofeo EQUISPORT con una autovettura in palio otre ad ulteriori 10.000,00 euro in oggetti per pony, amatori e professionisti. 

 

Nota: CIN = Concorso Ippico Nazionale


Commenti