Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Centrale a biomasse, respinto il ricorso da parte del T.A.R. A Luserna S.G. riprendono i lavori per la

29/05/2013 21:26

L’ultimo  ricorso presentato dal Comune di Luserna San Giovanni e dal comitato  Luserna attiva al T.A.R, in merito alla soppressione dei lavori per la costruzione della centrale a Biomasse da parte dell’azienda di Guido Merlo , è stato respinto e il  cantiere di costruzione ripartirà a breve. A questo punto un  ricorso ancora fattibile sarebbe quello al Consiglio di Stato, ma prima di compiere quest’ultimo passo forse sarebbe meglio sentire cosa ne pensano in cittadini; a  parlare è il sindaco di Luserna , Livio Bruera.
Il signor Davide Burrato ,il progettista dell’impianto, aveva già dichiarato a suo tempo di aver  applicato  scrupolosamente, in fase di progettazione, le precauzioni atte a far si che l’impatto ambientale venisse  ridotto al minimo. A questo si aggiunge la possibilità , secondo Burrato, della gestione termica, in quanto alla centrale verrebbe collegata una rete di teleriscaldamento utile al Comune e ai cittadini mediante la posa di tubi nelle vie del paese. Si insiste, inoltre, sul fatto che la nocività dei fumi verrebbe ridotta al minimo  mediante l’applicazione di speciali filtri .
In conclusione Burrato ritiene non pericolose le biomasse, anzi le considera  utili per  la produzione di un’energia elettrica pulita.
La questione della centrale a biomasse di Luserna , in ogni caso, va avanti , tra altri e  bassi, da più di 2 anni e grande è stato l’impegno del comitato Luserna Attiva che si è mosso  su tutti i fronti.
A questo punto non resta che vedere cosa il futuro riserverà.

Enrico Noello



Nella foto l’attuale stato dei lavori dietro la zona bersaglio a Luserna S.G. Si può vedere il muro in pietra che dovrebbe servire a contenere il rumore  e a limitare la visibilità della centrale

Commenti