Facebook Twitter Youtube Feed RSS

“Spritz letterario” al Salone del Libro.

17/05/2019 13:45

“DeCesso PoEtico: una performance poetica estemporanea nel luogo del bisogno: le code al cesso”. Allegra e scanzonata, Alessandra Piccolo racconta il singolare contributo dell'associazione “Spritz letterario” al Salone del Libro. Parla ai microfoni di Radio Rogna, rispondendo alle domande incalzanti di due brillanti conduttori, Alessandro Zannoni e Simone Ricciardi. Si trasmette dal divano di un improbabile salotto al Bi-Locale di V. Bari a Torino, nella serata di presentazione di riviste letterarie, tutte di impronta giovanile, evento inserito nella programmazione off del Salone del Libro. Gli onori di casa sono a cura di Manuela Barban, redattrice della “Crack rivista” che festeggia i dieci anni di pubblicazione. Diretta da Giorgio Ghibaudo, tra i redattori ha Andrea Ciardo, fede torinista, impegnato nel fotografare chi si alterna al microfono per presentare le proprie pubblicazioni. Diego, direttore editoriale di “Digressioni”, trimestrale stampato in provincia di Treviso, racconta i tre anni di storia; dieci i collaboratori, prezzo modico (euro 7,50 a fronte dei 10 euro di altre riviste). In copertina, in basso a destra, si legge “racconti, poesie, disegni, illustrazioni, fotografie” (digressioni.com). Interviene Roberto Camurri che ha pubblicato di recente il primo romanzo “A misura d'uomo”: «pubblicare per le riviste è la cosa che più amo. Sono uno strumento immediato per capire dove migliorare». Su Instagram si può seguire la rivista “Storie distillate”. Francesco ne descrive le sezioni: «poesie, racconti brevi, testi rap». Antonio Esposito parla della rivista “Grado zero”, Adriano Corbi dirige la casa editrice “Alessandro Polidoro”. Si torna in quota rosa con Chiara e la rivista “Neutòpia”. I conduttori di Radio Rogna lodano le vivaci illustrazioni di Elisa Camurati. Sottotitolo, anzi sopratitolo, “Rivista del possibile”. E' nata nel 2015 da un gruppo di amici accomunati dalla passione per la letteratura. «Volevamo portare fuori dalla rete contenuti che ne restavano imbrigliati, volevamo avvicinare autori e lettori». Anche qui ricorrono una sezione di racconti, di poesie, di critica letteraria. Sfogliamo la rivista “Settepagine”, predisposta dalla studio editoriale “Settepiani”; la redazione è capitanata da Elena Zuccaccia e Costanza Lindi. Splendida la copertina di Ilaria Affi Fella con due braccia che sporgono dagli occhi. Comodo il formato agenda.

 

Piergiacomo Oderda

Commenti