Facebook Twitter Youtube Feed RSS

"Scontro verbale" tra il dott. Foti (caso Bibbiano) e un cittadino nell' ufficio postale. Pinerolo

11/12/2019 17:48

di Dario Mongiello 

direttore@vocepinerolese.it
Per il dott. Claudio Foti, psicoterapeuta,  coinvolto nel caso Bibbiano, “Angeli e demoni",  non sono momenti facili. Recentemente un giudice ha deciso per il divieto temporaneo, per sei mesi, di esercitare l'attività di psicologo e psicoterapeuta nei confronti dei minorenni. Leggi qui: http://www.vocepinerolese.it/articoli/2019-12-10/caso-bibbiano-psicotera... .
Lo psicoterapeuta, che vive a Pinerolo,  oggi, ha avuto un "incontro" (nell'ufficio postale di via Cravero a Pinerolo) non proprio piacevole, con un cittadino, Franco Savarise, esponente della Lega a Pinerolo.  Uno scontro verbale molto acceso, dai toni forti, avvenuto davanti a tutti. Come dire: il dott. Foti  non è proprio amato da tutti, anzi…, e quando si tratta di bambini vittime tra alcune persone “sale il sangue alla testa", come avvenuto per il signor Savarise. Ricordiamo che le sentenze definitive sono solo quelle che fanno riferimento all’ultimo grado di giudizio. 
"Oggi, alle ore 14.15 circa - racconta, a Voce Pinerolese, Franco Savarise - ero nell'ufficio postale per fare una operazione personale e ho visto il dott. Claudio Foti.
Gli ho urlato addosso vergognati, vergognati,  hai rovinato un sacco di famiglie te la sei presa con i bambini"
Come ha reagito il dott. Foti?
"Mi ha detto, camminando verso di me - prosegue Savarise -  di non urlare e che, comunque,  sarebbe stato scagionato entro un  mese ma io gli ho risposto che non ci credevo.
Mi ha detto  ancora che mi voleva parlare a quattr'occhi (forse per uscire da questa situazione imbarazzante) ma io ho rifiutato. 
Tutto questo è avvenuto davanti a degli  impiegati e alle persone che erano presenti nell'ufficio postale ed ho ricevuto alcuni "bravo" dai presenti".
Nella foto, da sinistra,  Franco Savarise e il dott Claudio Foti.
 
 
 

Commenti