Facebook Twitter Youtube Feed RSS

Gli alberi non sono del sindaco. Protesta a Cumiana

26/10/2020 21:55

GUARDA IL VIDEO DELLA PROTESTA. INVITO AI CITTADINI A PRESENTARSI NEI GIARDINI TASSONE PER DIFENDERE LE PIANTE

 

Il sindaco di Cumiana ha deciso di tagliare sei piante presenti nei giardini pubblici Tassone.  Una scelta che ha innescato una protesta da parte di cittadini del paese che si oppongono al taglio e, a quanto pare, non sono nemmeno malate o pericolanti. 

Ed è partito il tam tam tra i cittadini di Cumiana per organizzare una protesta contro il sindaco Costelli pur di salvare i tigli. Questo è uno dei messaggi:
"Ciao a tutte, domani mattina verranno abbattuti i tigli del giardino Tassone del  nostro paese, quelli in prossimità del bar giardino dove c'è il muretto. Alcune/i di noi appena saputo hanno chiesto chiarimenti al sindaco il quale ci ha informate/ i che lo  vuole fare per  " abbellire e migliorare" il giardino e che gli alberi non fanno crescere l' erba e quindi invece di trovare altre soluzioni in un momento in cui gli alberi si piantano,  lui li abbatte, abbattendo cosi un essere vivente che ci da ossigeno e ombra d estate.... Non ha voluto sentire ragioni e domattina al costo di 7000 euro, si assisterà ad uno scempio inaudito.
Vorremmo invitarti in piazza domattina alle 7 per dare una presenza e per far capire che non si prendono decisioni cosi drastiche con i beni dei cittadini, gli alberi sono anche nostri..."
Dunque appuntamento per domani mattina alle sette per opporsi al taglio. Il sindaco Costelli afferma che si tratta di una riqualificazione dell'area. 
Certo che ripiante altre piante (come dice il sindaco) è in contraddizione con il suo agire. Le piante cresceranno o no? 
 

Commenti