Facebook Twitter Youtube Feed RSS

FOTO. Al Crò: "insieme si può". Tante novità in un luogo meraviglioso immerso nella natura

05/06/2021 19:10

NELLA FOTOGALERRY TUTTE LE FOTO QUI: https://www.vocepinerolese.it/fotogallery/2021-06-05/al-cro-insieme-si-puo-tante-novita-luogo-immerso-nella-natura-20041  

Nel 2018 è nata l’idea di un progetto la cui finalità era quella di rendere le borgate del Crò più accoglienti e più apprezzate, sia dai locali che dai turisti. Il progetto prevedeva l’installazione di nuova segnaletica stradale e turistica, di panchine, fioriere, contenitori per l’immondizia, fatti in legno e prodotti artigianalmente. A tutto ciò si sono aggiunte le fontane e la messa in opera, come previsto, è stata effettuata interamente da volontari. Con la tempistica che conosciamo siamo finalmente riusciti a portare a termine quanto previsto con il contributo, richiesto e ottenuto, dai comuni di Pinasca e di san Pietro Val Lemina.

Da idea nasce idea e, come indicato nel progetto iniziale, si sono aggiunte le bacheche e le sedie giganti in metallo. Le bacheche sono una per ogni borgata, con una cartina antica e qualche notizia storica. Le sedie in metallo, corrispondenti alle 4 stagioni, hanno affiancato le tre precedenti in legno, facilmente deteriorabili, che infatti hanno già avuto bisogno di manutenzione. Perché l’idea delle sedie, perché non volevamo copiare quella delle panchine giganti ormai molto inflazionata.

Naturalmente tutti questi lavori è stato possibile realizzarli grazie all’aiuto di molti a cui vanno i nostri più sinceri ringraziamenti.

In particolare ringraziamo i Comuni di San Pietro Val Lemina e Pinasca; i collaboratori come Sara Battaglin, la pittrice, Piero Pons, il fabbro, Arturo, Armando Caletti, i ragazzi della dacia e non ultimi per la loro pazienza e competenza, Bruno e Remo.

Ringraziamo i fornitori di materiali come Maurizio Brun, Claudio Coalova, Luca Baima e Francesca Rocca e tutti quelli che moralmente ci sostengono. Ci scusiamo per chi abbiamo dimenticato.

Il nostro motto è “insieme si può”.

Commenti